UNA RIVOLUZIONE GENTILE NELLA NOSTRA VITA

Visto che siamo in inverno, una tisana calda può essere l'ideale per riscaldare pomeriggi o serate e per ripristinare sane abitudini post-festività.

tagmedicina,UNA

Prendersi cura di sé è anche il modo migliore per essere in grado di prendersi cura di chi amiamo, vivendo relazioni armoniose con le persone che sono vicine a noi.

Ma soprattutto dialogando con noi stessi come strumento efficace per ritrovarsi, affidandoci al corpo per non farsi dominare dalle emozioni.

Visto che siamo in inverno, una tisana calda può essere l’ideale per riscaldare pomeriggi o serate e per ripristinare sane abitudini post-festività.

Attenzione però: non tutte le tisane sono uguali e vanno assunte in diversi momenti della giornata o a seconda degli effetti benefici che vogliamo ottenere.

Se lo scopo è conciliare il sonno, saranno preferibili infusi a base di biancospino, tiglio o camomilla.

Diversamente, se abbiamo bisogno di un supporto digestivo dovremo scegliere tisane di alloro (ideale per mal di pancia e coliche), e zenzero, questi due alimenti hanno proprietà anti-meteoriche, e l’ideale è sorseggiare l’infuso a fine pasto.

Gli infusi a base di chiodi di garofano e cannella sono invece ottimi disinfettanti naturali.

Spesso le mie pazienti mi chiedono supporti per i dolori mestruali o per la regolarizzazione del ciclo. Le tisane vengono ancora in nostro aiuto: basterà optare per infusi alla camomilla (un bel jolly), o alla melissa, che agisce da sedativo naturale del sistema nervoso centrale alleviando il dolore. La calendula e la menta invece regolano il flusso mestruale.

Pensando ai bambini e ai loro piccoli problemi, una tisana al basilico sarà ideale per combattere la tosse stizzosa, mentre un infuso di buccia d’arancia o di buccia di mela sarà consigliato per l’insonnia.

Nella tisana NO zucchero si al MIELE

Il miele tra tutti i cibi dolci è il migliore, perché è un alimento complesso e non un semplice dolcificante: è ricco di fruttosio e di glucosio, ma è molto più stabile dal punto di vista glicemico.

Mangiare a colazione pane e miele costituisce un vero e proprio pasto, poiché il miele possiede una varietà di elementi nutritivi di gran lunga maggiore rispetto allo zucchero.

Esso contiene proteine con amminoacidi essenziali, acidi organici, vitamine, sostanze aromatiche, oligoelementi come silicio, magnesio e zolfo.

Inoltre, il miele ha un effetto antivirale e antibatterico, dovuto proprio alle sostanze aromatiche contenute al suo interno come l’eucaliptolo e il limonene. Nei pazienti diabetici può essere assegnato facilmente rispetto a uno zucchero. La differenza sta tutta nella curva glicemica, perché il tempo richiesto per la trasformazione del fruttosio in glucosio risulta molto più lento rispetto ad altri alimenti, rendendolo ideale per un paziente diabetico.

L’elevato contenuto di proteine, vitamine e sali minerali lo rende fondamentale per i soggetti che svolgono attività sportiva. Infatti il miele facilita il reintegro del glicogeno nel fegato e nei muscoli, che è un aspetto fondamentale per chi pratica sport. Ovviamente il discorso è valido per un miele artigianale e non industriale, ecco perché sarà fondamentale scegliere bene, privilegiando la qualità rispetto al prezzo.

CONDIVIDI
Dott.ssa Patrizia Pellegrini
Naturopata docente ed esperta di Bioterapeuta NUTRIZIONALE® Iscritta al registro F.A.C. (Federazione delle Associazioni Certificate) pos.N 96 Professionista certificato ACCREDIA Conforme alla normativa tecnica UNI, Legge 14 gennaio 2013, n. 4 Patrizia Pellegrini è esperta in Riflessologia Plantare, Iridologia e Floriterapia. La sua formazione Naturopatica è stata acquisita presso la New Port University Italian Branch di Roma. Master in bioterapia Nutrizionale ®️ Applicata. Master in Nutrigenomica e DNA degli alimenti. Docente di Antropologia presso l'Ateneo Salesiano di Roma nel corso di studi di Naturopata - Vix Sanatrix Naturae Roma. Iscritta alla F.A.C. e Past Presidente dell'Associazione Tone, "Tree of Natural Energy", con la quale organizza seminari informativi "Prevenire è meglio che Curare" su tutto il territorio nazionale. Socia della Fidapa Sez di Roma e della Casa Internazionale Delle Donne in Roma. Nata ad Ancona e vissuta a Manziana, professionalmente presente nelle principali città italiane collabora con studi medici e centri benessere. E' co-autrice di un libro sulla Costituzione Iridologica, collabora e scrive con diversi giornali nazionali, con la testata online Napoliflash24 , presenza costante in tv calabresi con rubriche naturopatiche bioterapeutiche nutrizionali. Svolge la sua professione a Milano, Roma, Manziana, Firenze, Roccella Jonica, Napoli, Ottaviano(Na), Amantea, Campora San Giovanni, Reggio Calabria.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome