La salute dall’orto alla tavola con i primi “ fiori “ di stagione

Le diverse modalità di preparazione, dal crudo alla cottura ne determinano il fine…mettiti alla prova !

tagmedicina,stagione

Bianchi, viola o verdi, gli asparagi sono i primi “fiori” della stagione primaverile, la differenza sta nel colore ma non nelle qualità nutrizionali

Sono composti per il 40% da acqua, sono ipocalorici (24 kcal/100 gr) e pertanto molto utilizzati nelle diete. Grazie alla presenza di purine, che in seguito alla loro scissione originano acido urico, gli asparagi riducono il ristagno dei liquidi, quindi sono ottimi diuretici e depurativi. Gli asparagi disintossicano il corpo, migliorano le funzioni renali, sono ricchi di vitamine e sali minerali. Inoltre frenano la cellulite e allontanano la depressione. Gli asparagi (Asparagus officinalis) sono piante suffruticose sempre verdi dalle foglie aghiformi diffusi nell’Europa centro-meridionale fin dall’antichità. Gli asparagi, specie quelli selvatici sono ricchi di sostanze energetiche e vengono da sempre ritenuti dei potenti afrodisiaci.

Disponibili da marzo a giugno sono tipicamente primaverili. Contengono fosforo e vitamina B che contrastano lo stato di debolezza e spossatezza.

Possiedono manganese e vitamina A che hanno un effetto benefico sui legamenti, reni e la pelle. Sono poveri di sodio e ricchi di ritina , utile per rinforzare la parete dei capillari, ma anche da calcio , utile per le ossa , magnesio, potassio, prezioso per il cuore e per i muscoli e acido folico. Sono un composto dall’asparagina, uno degli aminoacidi che servono alla fabbricazione di numerose sostanze proteiche e dunque per la trasformazione dello zucchero. Questa particolarmente abbondante nelle piante giovani, conferisce un odore forte alle urine.

Gli asparagi possono essere sfruttati per il loro potere energetico in pasti che hanno come finalità la perdita di peso in previsione della prova costume , alcuni esempi di pasti dalla presentazione dal crudo al cotto possono essere: – un piatto di straccetti di vitella in padella , una insalata valeriana con punte di asparagi fresche affettate sottilmente e un piatto di cicoria ripassata, pasto che agevolerà la diuresi. Ma anche del pesce lessato e condito con un’ emulsione di olio e limone aggiungendo erbe aromatiche, come timo, erba cipollina, prezzemolo, un piatto di asparagi lessati e conditi con olio e limone e del melone sarà in grado di contrastare una ritenzione di liquidi, uova in camicia con 10 asparagi lessati e conditi con olio limone e zenzero e yogurt con le fragole sarà un pasto che stimolerà il metabolismo.

Depurativi e diuretici, se non ci sono controindicazioni, vale la pena di approfittarne per aiutare e eliminare il ristagno di liquidi nei tessuti e quindi ridurre la cellulite. In generale migliorano le funzioni renali accelerando la diuresi e rimuovendo i sedimenti. Una controindicazione nei casi di disturbi renali, di cistiti e di calcoli renali, perché contengono acido urico e possono incrementare l’infezione già in atto.

Ultima cosa, non meno importante……gli asparagi favoriscono il buonumore, infatti, secondo alcuni studi questi ortaggi avrebbero una funzione antidepressiva, probabilmente legata alla loro azione disintossicante e diuretica.

 

CONDIVIDI
Dott.ssa Patrizia Pellegrini
Naturopata docente ed esperta di Bioterapeuta NUTRIZIONALE® Iscritta al registro F.A.C. (Federazione delle Associazioni Certificate) pos.N 96 Professionista certificato ACCREDIA Conforme alla normativa tecnica UNI, Legge 14 gennaio 2013, n. 4 Patrizia Pellegrini è esperta in Riflessologia Plantare, Iridologia e Floriterapia. La sua formazione Naturopatica è stata acquisita presso la New Port University Italian Branch di Roma. Master in bioterapia Nutrizionale ®️ Applicata. Master in Nutrigenomica e DNA degli alimenti. Docente di Antropologia presso l'Ateneo Salesiano di Roma nel corso di studi di Naturopata - Vix Sanatrix Naturae Roma. Iscritta alla F.A.C. e Past Presidente dell'Associazione Tone, "Tree of Natural Energy", con la quale organizza seminari informativi "Prevenire è meglio che Curare" su tutto il territorio nazionale. Socia della Fidapa Sez di Roma e della Casa Internazionale Delle Donne in Roma. Nata ad Ancona e vissuta a Manziana, professionalmente presente nelle principali città italiane collabora con studi medici e centri benessere. E' co-autrice di un libro sulla Costituzione Iridologica, collabora e scrive con diversi giornali nazionali, con la testata online Napoliflash24 , presenza costante in tv calabresi con rubriche naturopatiche bioterapeutiche nutrizionali. Svolge la sua professione a Milano, Roma, Manziana, Firenze, Roccella Jonica, Napoli, Ottaviano(Na), Amantea, Campora San Giovanni, Reggio Calabria.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome