Pomodoro e licopene, azione sinergica antiossidante e antinfiammatoria

tagmedicina,pomodoro

Il pomodoro è una buona sostanza nutraceutica, non solo per il suo licopene, ma anche per l’azione sinergica tra gli altri componenti. Il licopene è un potente antiossidante lipofilo ed è il più efficace spazzino di radicali liberi di tutti i carotenoidi. È stato dimostrato che aumenta i livelli di glutatione e le attività degli enzimi antiossidanti. Con la sua proprietà antiossidante, può proteggere il DNA, i lipidi, e altre macromolecole. Studi in vitro e in vivo hanno dimostrato che il licopene oltre ad essere antiossidante è antinfiammatorio, ha proprietà anticancerogene e cardioprotettive, il che suggerisce che ha un ruolo benefico nelle malattie croniche come il cancro, le malattie cardiovascolari e la sindrome metabolica. In una recente umbrella review (1), l’obiettivo è stato quello di chiarire le prove delle associazioni tra pomodoro e licopene e molteplici aspetti della salute.

Rischio ridotto di cancro alla prostata letale

Anche se la qualità delle prove non era alta nella maggior parte degli studi nell’uomo, l’assunzione di pomodoro e del suo licopene è stata associata a un rischio inferiore del 28% di mortalità per tutte le cause di mortalità: per malattia coronarica, ictus, malattie cardiovascolari, sindrome metabolica, malattia cerebrovascolare, cancro alla prostata, cancro gastrico. In questa metanalisi ci sono prove sufficienti per una relazione protettiva tra pomodoro, licopene alimentare, e il cancro alla prostata con relazioni dose-risposta. ll rischio di cancro alla prostata è diminuito del 13% a 200 g/settimana, del 28% a 500 g/settimana, del 46% a 1.000 g/settimana e del 56% a 1.350 g/settimana di pomodoro. Il rischio di cancro alla prostata è diminuito dell’1% per ogni 2 mg in più di assunzione di licopene nella dieta. Inoltre, ulteriori ricerche hanno confermato che l’assunzione con la dieta di licopene è stato associato a un rischio ridotto di cancro alla prostata letale e a un minor grado di angiogenesi nel tumore. Il licopene potrebbe inibire la proliferazione delle cellule neoplastiche, indurre la loro apoptosi e prevenire le metastasi. Il trattamento con pomodoro e licopene sembra abbassare e regolare il metabolismo e la segnalazione degli androgeni nel cancro alla prostata.

Effetto protettivo da ictus e malattie cardiovascolari

Inoltre, in questa revisione, elevate o alte concentrazioni di licopene nel siero sono state associate a riduzioni significative del rischio di ictus e malattie cardiovascolari. L’integrazione di pomodoro e licopene ha avuto effetti positivi su lipidi nel sangue (colesterolo LDL), pressione sanguigna (pressione sanguigna sistolica) e funzione endoteliale (dilatazione mediata dal flusso). L’estratto di pomodoro potrebbe inibire l’aggregazione piastrinica senza aumentare i livelli basali di cAMP . Altri effetti protettivi cardiovascolari del licopene sono stati elencati come segue: diminuzione dei livelli di proteina C-reattiva, ridotta progressione dell’aterosclerosi precoce, soppressione della risposta proinfiammatoria inibizione della proliferazione dei linfociti. Ma, attenzione, i benefici protettivi dell’aggiunta di pomodoro alla dieta vengano persi, o possano diventare deleteri, se combinati con una dieta obesogenica.

Li N, et al. Tomato and lycopene and multiple health outcomes: Umbrella review. Food Chem. 2021 May 1; 343:128396.

CONDIVIDI

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome