Come lo spazio di casa influenza il tuo Benessere

tagmedicina,spazio

Psicologia dello Spazio – Il primo approfondimento per farti capire in che modo il tuo corpo reagisce agli stimoli presenti nello spazio; per spiegarti il vero significato del Feng Shui; per comprendere la tipologia degli interventi da attuare nello spazio di vita proposti dall’Architettura del benessere.

Rapporto tra lo Spazio e il tuo Benessere: una storia che nasce 5.000 anni fa

La visione della salute e del benessere a compartimenti stagni che la comunità scientifica occidentale offre non è più sufficiente per rispondere al bisogno delle persone di stare bene davvero ad un livello completo. Questa carenza ha favorito, soprattutto nell’ultimo decennio, la diffusione della visione olistica della salute e della persona, aprendo la strada a discipline e pratiche di origine orientale. Anche nuove parole ed espressioni linguistiche sono entrate nell’uso comune e nella nostra cultura.

Il concetto olistico dell’uomo è parte del saper vivere delle Antiche Civiltà, in particolare della Medicina Tradizionale Cinese (MTC), antica di 5000 anni, eppure utile ed efficace ancora oggi.

Ritrovando un rapporto di profonda analogia e di forte integrazione con la Natura che ci ospita, la MTC ristabilisce il benessere e la longevità della persona, agendo sul suo stile di vita, inteso come un sistema composto da quattro aspetti interconnessi tra loro, Corpo – Mente – Spazio – Emozioni, che ne determinano la salute, la gioia e la prosperità.

La MTC, attraverso la Teoria dei Cinque elementi e dello Yin e dello Yang, si prende cura di ogni singolo aspetto applicando precise pratiche, discipline e attività (dalla dietetica, all’agopuntura, dal Thai Chi, al Feng Shui, all’analisi della vita condotta ecc..).

Il vero significato del Feng Shui e la nascita dell’Architettura del Benessere

Il Feng Shui è la parte della MTC che favorisce e sostiene la longevità della persona agendo sulla qualità ambientale dello spazio in cui essa vive e lavora. La casa è considerata come un organismo, in cui il sistema mente-corpo della persona si espande in uno spazio circoscritto, è una seconda pelle. Il Feng Shui:

  • conosce il “dialogo” che si instaura tra la risposta biochimica del corpo umano, le manifestazioni psico-emotive e i fattori ambientali presenti nello spazio (interno ed esterno).
  • “legge” la casa come mappa del corpo, dei membri della famiglia e di aspetti archetipici della vita e illustra le dinamiche stimolate dall’ambiente.
  • descrive in che modo la casa rifletta il percorso evolutivo della persona nel tempo e l’equilibrio tra il principio e il genere maschile e femminile, motivo per cui scegli una casa perché senti che ti assomiglia.

Già 5000 anni fa la MTC aveva capito che la qualità ambientale è una attivatore del Sistema PNEI (La PNEI, acronimo di PsicoNeuroEndocrinoImmunologia, è quella scienza che indaga i rapporti di reciproca influenza fra psiche, sistema nervoso, sistema endocrino e sistema immunitario, apparati dell’uomo che vengono stimolati e allertati in base a stimoli ricevuti anche dall’esterno (Rif. Wikipedia). Quando incontri una persona per la prima volta senti subito “a pelle” se ti piace oppure no, la comunicazione non verbale (il tono e la modularità della voce, le espressioni del viso ecc..), la prossemica, il modo di fare ecc.. mandano messaggi che ti fanno captare apertura o chiusura, sospetto o fiducia.

Con lo spazio accade la stessa cosa, ma non è facile e immediato riconoscere gli elementi da cui arriva quella sensazione, l’ascolto del corpo è rallentato e distratto da troppi stimoli esterni. Si aggiunge inoltre l’ “abitudine spaziale”, un pilota automatico della mente con cui non riesci più a concepire un modo diverso di fruire e muoverti nello spazio.

Ogni spazio contiene precisi fattori ambientali. Quando entri in un posto nuovo i recettori dei tuoi cinque sensi si allertano, captano gli stimoli inviati da questi fattori, che in genere si trovano combinati tra loro e ti restituiscono una risposta biochimica dal corpo. Questa reazione è di distensione (e ti senti a tuo agio, al sicuro, con il controllo della situazione, più disponibile al dialogo e all’ascolto) o di contrazione (il tuo inconscio sta in allerta, sul chi va là, pronto a farti scappare o a combattere in quanto percepisce un’ostilità che minaccia la tua “sopravvivenza”. Si attiva la produzione di adrenalina da parte delle ghiandole surrenali, gli impulsi nervosi ti rendono vigile sul da farsi e l’apparato immunitario è “schierato” per garantirti l’esistenza). Secondo la MTC i reni albergano la linfa vitale che ti tiene in vita, ti viene data alla nascita e una volta esaurita, anche la tua vita finisce. Si può solo conservare al meglio, ma quando le ghiandole surrenali producono adrenalina, si stressano e la linfa vitale si esaurisce.

I fattori ambientali che scatenano questa percezione sono detti “analogici”, li vedi tutti i giorni eppure ne hai un’interazione spesso inconsapevole. Eccoli: colori alle pareti, nell’arredo ecc.., qualità della luce naturale e artificiale, forme architettoniche artificiali e naturali presenti all’interno e all’esterno dell’immobile, materiali utilizzati (vetro, metallo, legno, marmo, pietra ecc..), tessuti e motivi, qualità solare ricevuta dallo spazio (orientamento), le immagini appese e le idee décor utilizzate, suoni, odori, proporzione dei pieni-e-vuoti, ordine-disordine, qualità della temperatura, facilità di movimento e molto altro.

Alcuni di questi elementi sono oggetto di lavoro di arredatori, artigiani, architetti, interior design che realizzano proposte d’interni e costruttive eppure non sempre si considera questa prospettiva olistica. Il risultato? Gli ambienti rischiano, a volte, di risultare contrastanti, rigidi, disorientanti o distonici!!

Gli Interventi per Abitare il Benessere

Il Feng Shui si applica in qualsiasi momento in cui si trova l’immobile, dal semplice rinnovo o relooking degli interni, fino ad un intervento strutturale in fase di costruzione o ristrutturazione.

Gli interventi, di tipo progettuale e stilistico, sono finalizzati a realizzare ambienti in cui l’atmosfera invii stimoli positivi e induca la risposta psico-sensoriale di fiducia, sicurezza ed entusiasmo, per far sentire al sicuro la tua parte inconscia. Comprendi bene come si tratti di azioni ben lontane dalle sciocchezze che trovi sul web (come fontanelle d’acqua o campanellini rossi, legati a superstizioni e credenze popolari cinesi).

Si scelgono con precise regole e tecniche gli elementi analogici elencati sopra, si individua il corretto posizionamento delle postazioni fisse in cui la persona trascorre stabile molto tempo, come il letto,

divano, scrivanie, fuochi e lavelli, si facilita la fruizione dei percorsi in casa, l’uso o meno di piante, specchi, simboli ecc…

Il decluttering (rimozione del superfluo) e il riordino organizzato sono parte integrante di un intervento Feng Shui, per riportare leggerezza e chiarezza.

Ogni casa è un caso a sé e non ci sono interventi uguali per tutti o per le stesse stanze, di sicuro posso sfatare un mito: non è vero che bisogna mettere il letto con la testata a Nord!!

Conclusioni

Gli elementi ambientali presenti nello spazio stimolano una risposta biochimica del tuo corpo, che influenza il tuo benessere fisico ed emotivo.

L’Architettura del Benessere studia l’influenza che lo Spazio ha sul Sistema Corpo-Mente-Emozioni e fornisce gli strumenti per progettare e creare ambienti armoniosi e organizzati.

Gli interventi sono specifici per ogni spazio studiato, perché ogni casa è un organismo proprio come te.

 

CONDIVIDI
Dott.ssa Silvia Ruffilli
Mi chiamo Silvia Ruffilli, classe 1976, vivo e lavoro in Romagna e circa vent’anni fa ho fatto l’ingresso nel mondo del lavoro con una Laurea in Economia e un posto sicuro d’ufficio. Ma non ero felice. Ho deciso di rallentare, ascoltarmi e agire seguendo il mio cuore. Dopo una formazione specifica e scelte di vita coraggiose mi sono Diplomata in Consulente Feng Shui e Architettura del Benessere che svolgo come Operatrice Olistica Professional iscritta SiafItalia nr. ER1850P-OP e sono Consulente di Organizzazione svolto come Professional Organizer Senior iscritta APOI n. 79, entrambe Professioni disciplinate dalla L.4/13.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome