“Lo zucchero e i dolcificanti: cosa scegliere quando si è a dieta?”

Lo zucchero fornisce energia immediatamente utilizzabile. Consumato con moderazione, è un nutriente importante della dieta umana

tagmedicina,zucchero

Ricordiamoci che nulla fa male, basta assumerlo nelle giuste quantità!

Lo zucchero fornisce energia immediatamente utilizzabile. Consumato con moderazione, è un nutriente importante della dieta umana: il glucosio è indispensabile per la buona salute del sistema nervoso, è un dolcificante naturale ricavato da numerose piante (mais,sorgo, acero), ma il più utilizzato è quello estratto dalla barbabietola (bieta vulgaris) coltivata in Europa e Russia, e dalla canna da zucchero (saccharum officina rum) raccolta in asia meridionale, Antille, Caraibi e Brasile. Comparso sulle tavole nel 1700 per poche famiglie agiate, il suo consumo si è diffuso nei secoli successivi sostituendo i dolcificanti utilizzati sin dall’antichità (miele,estratti di palma e acero). Il nome scientifico dello zucchero è saccarosio ed è composto da glucosio e fruttosio, due carboidrati semplici. Oltre allo zucchero esistono in commercio numerosi dolcificanti o edulcoloranti di origine naturale o chimica. Il prodotto più conosciuto è la saccarina inventata nel 1879. Il successo di questi prodotti si basa sul luogo comune che lo zucchero fa ingrassare, tuttavia solo alcuni prodotti non sono calorici, altri hanno lo stesso apporto dello zucchero ma avendo un elevato potere dolcificante si può risparmiare sulle quantità. Gli edulcoloranti si dividono così:

zuccheri alimentari saccarosio,fruttosio, lattosio

dolcificanti polioli calorici quanto lo zucchero, tranne lo xilitolo, favoriscono la carie, anche se in misura inferiore rispetto allo zucchero. Un consumo eccessivo può avere effetti lassativi

dolcificanti intensi dolcificano molto più dello zucchero, non sono calorici, non provocano carie, ma se si superano determinate dosi possono diventare tossici per l’organismo.

E allora sfatiamo i falsi miti “sì allo zucchero” rispettando le quantità

CONDIVIDI
Dott.ssa Silvana Di Martino
Nata a Napoli il 6 Luglio del 1970 ed ha conseguito la Laurea in Scienze Biologiche, presso l’Università Federico II di Napoli. Dottore di ricerca in Patologia Clinica, presso Policlinico Università Federico II di Napoli, inizia il suo percorso nel 1997, presso Cirio ricerche ”Produzione di latte delattosato per soggetti intolleranti al lattosio” per il CNR di Napoli. Dal 2003 presso l’Istituto Tumori Pascale di Napoli, sotto la direzione del Prof.re Paolo Ascierto, Valutazione post terapia della immunosoppressione tumorale in pazienti affetti da neoplasia in fase avanzata” Istituto Nazionale per lo studio e la cura dei tumori “Fondazione Giovanni Pascale” In collaborazione con il CROM e CNR di Avellino, continua il suo percorso di ricerca sul melanoma e indagini epidemiologiche sulla nutrizione” Progetto sull’educazione alimentare nelle scuole medie di Sperone (AV) per il CROM di Avellino” con oltre 30 pubblicazioni a suo nome Nazionali ed Internazionali, di cui alcune a suo primo nome. Dal 2006 sceglie la professione libera nel settore della nutrizione presso il suo centro Nutrizione&Benessere, sito a Casoria in via Leonardo Da Vinci 32, dove da direttore di estetica esercita un completamento estetico a quello nutrizionale e di ricerca, inoltre collabora con vari professionisti, seguendo percorsi nutrizionali che vanno dall’infanzia all’età senile, alla medicina estetica. Dal 2011-2013 con il Mo.D.A.V.I Onlus progetto scuole –Stile di vita e giusta alimentazione nelle scuole medie superiori della campania. Si avvale inoltre dell’analisi di Stress ossidativo, che viene eseguita presso la Federico II di Napoli, per poter elaborare diete antiossidanti. Oltre ad avere il suo centro a Casoria, la dottoressa esercita la sua professione, presso vari studi medici sparsi in tutta Italia, dalla Regione Calabria, alla Toscana al Veneto Dal 2015 diventa pubblicista per varie testate giornalistiche online, fino a conseguire nel 2020, il titolo di giornalista.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome