Menopausa, si può stimare l’età in cui arriva. Ecco gli indicatori

Saperlo non solo potrebbe essere utile alla pianificazione familiare, ma potrebbe anche aiutare a identificare i casi di menopausa precoce a rischio per malattie cardiovascolari, depressione e osteoporosi,

tagmedicina,Menopausa

Un articolo pubblicato su Menopause, la rivista della North American Menopause Society (NAMS), fa il punto sui fattori che consentirebbero di prevedere quando una donna andrà in menopausa naturale. «Saperlo non solo potrebbe essere utile alla pianificazione familiare, ma potrebbe anche aiutare a identificare i casi di menopausa precoce a rischio per malattie cardiovascolari, depressione e osteoporosi, oppure a gestire i problemi della peri-menopausa come sanguinamento mestruale irregolare o abbondante, sintomi vasomotori e cambiamenti dell’umore» spiega Stephanie Faubion, direttore medico della NAMS, ricordando che nonostante le ricerche svolte la capacità di prevedere con precisione l’età di una donna all’esordio della menopausa naturale è ostacolata sia variazioni individuali nella durata della vita riproduttiva femminile, sia dalla lunga durata del passaggio dall’età fertile alla menopausa.

«Gli studi precedenti si erano concentrati su alcuni biomarcatori specifici, mentre quello appena pubblicato su Menopause evidenzia una serie completa di potenziali fattori predittivi che influenzano l’età alla menopausa naturale, nell’intento di sviluppare modelli per individuarla» commenta l’esperta. Le conclusioni? «Livelli più elevati di estradiolo e ormone follicolo-stimolante, cicli mestruali irregolari e sintomi pre-menopausali sono forti indicatori che una donna si sta avvicinando alla menopausa. E il tempo che resta è influenzato dalle abitudini di vita e da fattori socioeconomici come il consumo di alcol, il fumo, l’attività fisica e l’uso della contraccezione ormonale» riprende Faubion, sottolineando che la comprensione sia del ruolo giocato da questi fattori sia del livello di rischio complessivo di una donna potrebbe guidare i medici anche nella scelta delle opzioni contraccettive. «Questo studio, sebbene condotto su un piccolo numero di donne, individua fattori importanti nella stima dell’età in cui una donna entrerà in menopausa, sebbene siano necessarie ricerche più ampie e approfondite per migliorare tale comprensione».

Menopause 2021. Doi: 10.1097/GME.0000000000001774
http://doi.org/10.1097/GME.0000000000001774

 

CONDIVIDI

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome