Il Benessere nei colori dell’Autunno

Abbiamo fortunatamente un autunno tiepido, e purtroppo le giornate si sono accorciate ma la natura ci ricompensa, ci mette a disposizione i suoi colori per rallegrare la vista e il nostro benessere perché l’autunno è una esplosione di colori e sapori per prepararci all’inverno

tagmedicina,Autunno

Siamo come ci si alimenta, la prevenzione di buona parte delle malattie parte dalla tavola. Ho messo a punto un regime alimentare che esalta la natura, che promette salute gratificando il gusto , dunque un corretto stile di vita. La scienza ha ormai dimostrato che esiste una relazione molto stretta tra lo stile di vita, in particolare l’alimentazione, e l’insorgenza di patologie. Nutrirsi in modo bilanciato è importante fin dai primi anni di vita dove l’attenzione deve essere abitudine, alimentazione corretta e pratica regolare di esercizio fisico. Un regime alimentare corretto, gratificando anche il gusto, insegna a fare la spesa, usare pentole adatte, la cottura e la preparazione dei cibi,  sostituire lo zucchero, il sale, i grassi.

Abbiamo fortunatamente un autunno tiepido, e purtroppo le giornate si sono accorciate, ma la natura ci ricompensa, ci mette a disposizione i suoi colori per rallegrare la vista e il nostro benessere perché l’autunno è una esplosione di colori e sapori per prepararci all’inverno. Le belle giornate si allontanano, stanno diventando grigie… quali prodotti possono aiutarci a restare in forma e magari anche coccolarci?

Oggi porto i lettori di TagMedicina a scoprire la frutta e la verdura di stagione a novembre, come ad esempio il carciofo, re dell’inverno, il cavolo nero, meno conosciuto ma veramente ricco di proprietà, i porri, delicati e benefici, ma anche kiwi e pere, mele e diosperi. Uva, mele e arachidi, avocado sono elementi indicati per la prevenzione della malattia parodontale, alimenti che mantengono la salute del cavo orale.

Oggi parliamo del diospero e del carciofo.

Il diospero, loto, pomo o mela d’oriente (ma tutti lo chiamano popolarmente caco, e più raramente kaki) è una pianta che appartiene alla famiglia delle Ebenaceae, genere Diospyros ed è originario delle regioni calde della Cina settentrionale, il suo vero nome è Diospiro.

I diosperi sono un frutto energizzante grazie al potassio e all’alto contenuto di zuccheri, ottimi quindi per chi fa sport ma anche per chi soffre di astenia o stress. Se mangiati maturi, hanno efficaci proprietà lassative e sono un ottimo rimedio in caso di stitichezza perché sono dei regolatori intestinali. Sono inoltre diuretici e depurativi grazie all’alto contenuto di acqua, circa l’80%, e al potassio, che favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso e delle tossine. I diosperi – cachi – hanno inoltre proprietà epatoprotettive, proteggono cioè il fegato, ma sono alleati anche di pancreas, milza, stomaco, prostata e intestino.

Dopo avervi raccontato delle proprietà del diospero scopriamo da vicino un altro prodotto tipico di questo mese, il carciofo, che ci aiuterà a rinforzare le nostre difese in modo naturale, per contrastare i malanni di stagione.

Il carciofo è il re dell’inverno. Ne esistono diverse varietà, come il Brindisino, il Paestum IGP, lo Spinoso sardo e lo Spinoso d’Albenga, il Catanese, il Verde di Palermo, la Mammola verde, il Romanesco, il Mazzaferrata di Cupello, il Violetto di Toscana, il Precoce di Chioggia, il Violetto di Provenza, il Violetto di Niscemi.

 

Sono tante le sue proprietà benefiche. Il carciofo contiene la cinarina, principio attivo che favorisce la diuresi e la secrezione biliare. Protettore naturale per il fegato. Ha quindi proprietà digestive, depurative, anti colesterolo LDL e antiossidanti.

 

CONDIVIDI
Dott.ssa Patrizia Pellegrini
Naturopata e Bioterapeuta Nutrizionale, Patrizia Pellegrini è esperta in Riflessologia Plantare, Iridologia e Floriterapia. La sua formazione Naturopatica è stata acquisita presso la New Port University Italian Branch di Roma. Con master biennale in Bioterapia Nutrizionale, annuale in Nutrizione Applicata e master di Nutrizione Clinica dal Cibo al DNA – La Nutrigenomica e la Terapia Epigenetica. Iscritta alla F.A.C. e Vicepresidente dell’Associazione Tone, “Tree of Natural Energy”, con la quale organizza seminari informativi “Prevenire è meglio che Curare” su tutto il territorio nazionale. Socia della Casa Internazionale Delle Donne in Roma, dell’Associazione di categoria Naturaliter Accademia di Scienze naturopatiche e socia onoraria dell’Associazione TONE. Portavoce e coordinatore per il settore “Naturopatia e Bergamotto” per il 2017/18 presso “Accademia Internazionale del Bergamotto Onlus“. Nata ad Ancona e vissuta a Manziana, negli ultimi anni innamorata del territorio calabrese ha deciso di lasciarsi adottare da questa meravigliosa terra. E’ co-autrice di un libro sulla Costituzione Iridologica, collabora e scrive con diversi giornali nazionali. Presenza costante su trasmissioni televisive e radio in Calabria. Svolge la sua professione a Milano, Firenze, Roma, Roccella Jonica, Porto Ercole, Manziana, Bracciano.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome