Asma ed esercizio fisico

#tagmedicina,esercizio

Se trattata in modo adeguato l’asma bronchiale non pone controindicazioni all’attività fisica. Anche il soggetto asmatico può fare qualsiasi attività fisica; bisogna però tener presente che nel soggetto asmatico durante uno sforzo si può verificare una iperreattività, cioè una crisi di broncospasmo (chiusura delle vie aeree). Normalmente compare non durante ma dopo l’esercizio fisico. I sintomi sono quelli dell’asma in generale:

·        senso di costrizione toracica

·        dispnea

·        fischi e sibili

·        tosse.

Utile può essere eseguire la premedicazione prima di affrontare l’esercizio.

 

 

CONDIVIDI
Dott. Cesare Arezzo
• Nato a Bari il 12/08/55. Laureato in Medicina e Chirurgia il 14/11/80 presso l’Università degli Studi di Bari. Abilitato all’esercizio della professione di Medico-Chirurgo nella II^ sessione dell’anno 1980 presso l’Università degli Studi di Bari. • Tirocinio pratico ospedaliero effettuato dal 02/03/81 al 01/09/81 presso il presidio Ospedaliero “ Cotugno” nella branca di Pneumotisiologia • Specializzazione in Fisiopatologia e Fisiokinesiterapia Respiratoria conseguita il 20/06/84 presso l’Università degli Studi di Bari • In servizio nella posizione funzionale di Assistente di Pneumologia presso la USL BA 04 dal 02/02/82 al 30/04/94 • Ha un rapporto di lavoro a tempo pieno dal 01/07/86 • Dal 01/05/94 in servizio nella posizione funzionale di Aiuto di Pneumologia presso la II^ Divisione di Pneumologia del Presidio Ospedaliero San Paolo dell’ASL BA 04 • Dal 07/01/04 in servizio nella posizione funzionale di Dirigente Medico presso l’Unità Operativa di Pneumologia dell’Ospedale San Paolo di Bari; all’interno del Laboratorio di Fisiopatologia Respiratoria si è interessato in particolare di funzionalità respiratoria e di Disturbi Respiratori Sonno-correlati, accumulando esperienze e partecipando a corsi di aggiornamento: nel 2006, nel 2008 e nel 2012 a Bertinoro (Forlì-Cesena) Corso Residenziale di Medicina del Sonno organizzazione A.I.M.S. (Associazione Italiana Medicina del Sonno); nel 2007, nel 2009 e nel 2013 a Mondello (Palermo) Corso Nazionale Disturbi Respiratori nel Sonno organizzazione A.I.P.O. (Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri).

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome