Un semplice esame per capire se una dieta è sana. Ecco come funziona

#tagmedicina,esame

Un esame delle urine di 5 minuti non solo misura quanto è sana una dieta, ma produce un’impronta digitale unica per ogni persona esaminata. Ecco le conclusioni di uno studio pubblicato su Nature Food firmato dai ricercatori dell’Imperial College di Londra in collaborazione con colleghi della Northwestern University, dell’Università dell’Illinois e della Murdoch University.

Joram Posma, del Dipartimento di metabolismo, digestione e riproduzione dell’Imperial e colleghi hanno analizzato i livelli di 46 diversi metaboliti nelle urine di 1.848 persone, spiegando che tali metaboliti sono considerati un indicatore obiettivo della qualità della dieta e vengono dalla digestione di cibi diversi. E i risultati rivelano un’associazione tra 46 metaboliti nelle urine e vari tipi di alimenti o sostanze nutritive presenti nella dieta. Per esempio, alcuni metaboliti correlano con l’assunzione di alcol, altri con il consumo di agrumi, fruttosio, glucosio e vitamina C. Altri ancora con l’assunzione di carni rosse, pollo e sostanze come il calcio.
In un secondo studio su Nature Food, gli stessi ricercatori in collaborazione con l’Università di Newcastle, l’Università di Aberystwyth e l’Università di Murdoch, hanno sviluppato un esame delle urine di cinque minuti che rivela il mix di metaboliti nelle urine varia da persona a persona, producendo un’impronta digitale unica dell’individuo. «La metodica può fornire approfondimenti su come gli alimenti vengono elaborati dagli individui durante la digestione e può aiutare i dietologi a fornire consigli su misura per i singoli pazienti» spiega la coautrice Isabel Garcia-Perez del Dipartimento di metabolismo, digestione e riproduzione dell’Imperial College, aggiungendo che l’impronta digitale può essere usata per sviluppare un punteggio personale di ogni individuo esaminato, chiamato Dietary Metabotype Score (Dms). Più alto è il Dms più sana è la dieta. «Il prossimo passo sarà studiare come l’impronta digitale urinaria correli con il rischio personale di malattie come obesità, diabete e ipertensione arteriosa» conclude Garcia-Perez.

Nature Food 2020. Doi: 10.1038/s43016-020-0093-y
https://dx.doi.org/10.1038/s43016-020-0093-y
Nature Food 2020. Doi: 10.1038/s43016-020-0092-z
https://dx.doi.org/10.1038/s43016-020-0092-z

 

 

CONDIVIDI

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome