Un avocado al giorno riduce il colesterolo ma non aiuta a perdere peso

«Sebbene non abbiano influito sul peso o sul volume dell'addome, lo studio dimostra che gli avocado possono essere un'aggiunta benefica a una dieta bilanciata»

tagmedicina,avocado

Da uno studio pubblicato sul Journal of the American Heart Association finanziato dall’Hass Avocado Board, il più lungo e con il maggior numero di partecipanti finora svolto sull’argomento, emerge che mangiare un avocado al giorno riduce i livelli del colesterolo malsano ma non aiuta a perdere peso né ha alcuna influenza sul girovita o sul grasso addominale.

«Sebbene non abbiano influito sul peso o sul volume dell’addome, lo studio dimostra che gli avocado possono essere un’aggiunta benefica a una dieta bilanciata» esordisce la coautrice Penny Kris-Etherton, professore di scienze nutrizionali alla Penn State ed esperta di nutrizione cardiovascolare, ricordando che negli ultimi anni alcuni studi su piccole casistiche avevano riscontrato un legame tra consumo di avocado e riduzione del peso corporeo, dell’indice di massa corporea e della circonferenza della vita. Per chiarire l’argomento i ricercatori della Penn State in collaborazione con la Loma Linda University, la Tufts University, l’University of California Los Angeles (UCLA) e la Wake Forest University hanno reclutato oltre mille persone obese o sovrappeso. Per sei mesi a metà dei partecipanti è stato chiesto di mangiare un avocado al giorno, mentre la restante metà ha continuato la consueta alimentazione, limitando il consumo di avocado a meno di due frutti al mese. Gli autori hanno anche valutato la possibile azione da parte dell’avocado sul grasso addominale utilizzando la risonanza magnetica all’inizio e al termine del follow-up. «L’introduzione nella dieta di un avocado al giorno, che in effetti assicura un buon senso di sazietà per i grassi e le fibre che contiene, si associa a una diminuzione di 2,9 milligrammi per decilitro (mg/dL) del colesterolo totale, mentre i livelli di colesterolo cattivo, la frazione LDL, sono diminuiti in media di 2,5 mg/dL» scrivono gli autori.

E Joan Sabaté, coautore dello studio e professore di nutrizione ed epidemiologia presso la Loma Linda University School of Public Health, dove dirige il Center for Nutrition, Lifestyle and Disease Prevention, conclude: «All’interno di un’alimentazione variata l’avocado piace, sazia e aiuta a ridurre un po’ il colesterolo, ma non ha alcun potere dimagrante».

American Heart Association 2022. Doi: 10.1161/JAHA.122.025657
http://doi.org/10.1161/JAHA.122.025657

CONDIVIDI

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome