I farmaci che possono provocare la disfunzione erettile

La disfunzione erettile può essere causata da ragioni fisiche, come condizioni mediche, alcolismo o abuso di droghe; fattori psicologici, come stress e ansia; e diversi farmaci, come gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e i loro effetti avversi associati.

tagmedina,farmaci

La disfunzione sessuale è un problema che può interessare qualsiasi fase del ciclo della risposta sessuale (come il desiderio sessuale, l’eccitazione e l’orgasmo) e individui di qualsiasi età.

La disfunzione erettile può essere causata da ragioni fisiche, come condizioni mediche, alcolismo o abuso di droghe; fattori psicologici, come stress e ansia; e diversi farmaci, come gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e i loro effetti avversi associati.

Lo scopo di un recente studio era di caratterizzare i farmaci sospettati di aver causato reazioni avverse al farmaco (ADR) SD nei pazienti, conducendo uno studio descrittivo basato su segnalazioni di farmacovigilanza.

Metodi: i rapporti presentati al Centro di farmacovigilanza olandese Lareb da gennaio 2003 a dicembre 2019 sono stati utilizzati per indagare sui disturbi sessuali indotti da farmaci. Rapporti selezionati avevano almeno un’ADR riportata nel Dizionario medico per le attività regolatorie (MedDRA ® ) Classificazione per sistemi e organi (SOC) “Disturbi dell’apparato riproduttivo e della mammella” e nel SOC “Disturbi psichiatrici” relativi ai disturbi sessuali e corretta per l’utilizzo di farmaci (spesa ) per la popolazione olandese.

Risultati: nel periodo osservato sono stati segnalati un totale di 2815 SD ADR. I dati sono stati suddivisi in base a tre variabili: gruppo farmacoterapeutico, farmaco stesso e sesso. Sono stati osservati un totale di 722 diverse coppie di gruppi SD/farmacoterapeutici.

I gruppi farmacoterapeutici con la più alta frequenza di segnalazioni SD erano

  • SSRI (n = 488, 17,58%)

  • altri antidepressivi (n = 172, 6,20%)

  • inibitori della HMG-CoA reduttasi (n = 149, 5,37%).

Distinguendo le ADR in base al sesso, gli uomini soffrivano maggiormente di disfunzione erettile, diminuzione della libido e disturbi dell’eiaculazione, mentre tra le donne, i disturbi della libido, la dispareunia e la SD erano le ADR più comuni.

Conclusione: sono state rilevate reazioni diverse e sproporzione delle reazioni tra i sessi. Antidepressivi, antipertensivi, contraccettivi orali, α-bloccanti e anti-androgeni erano i gruppi farmacoterapeutici con il maggior numero di segnalazioni di disfunzione sessuale nell’uomo e nella donna e disfunzione erettile nell’uomo e corrispondenti rapporti di probabilità elevati.

CONDIVIDI
Prof. Andrea Militello, Urologo/Andrologo
Laurea in “Medicina e Chirurgia" conseguita nel luglio 1991 con votazione di 110/110 e lode presso l’Universita’ degli Studi di Roma “La Sapienza”, discutendo la tesi sperimentale: ”Chemioterapia endocavitaria con epidoxorubicina e interferone per via sistemica nella profilassi dei tumori superficiali della vescica”. Nel novembre 1996 ha conseguito la specializzazione in Urologia con votazione di 70/70 e lode presso il Dipartimento di Urologia “U. Bracci” del Policlinico “Umberto I” di Roma discutendo la tesi sperimentale: ”L’ecografia trans rettale, il PSA ed il PSAD. Tre metodiche a confronto nella diagnostica del carcinoma della prostata”. Nel 2014 conseguimento di Master di II livello in Andrologia ,implantologia e chirurgia protesica. Nel 2016 conseguimento Master di secondo livello in Seminologia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Dal 2018 revisore delle riviste scientifiche Central European Journal of Urology , Hormone and Metabolic Research Journal. Dal 2018 libero docente presso l’Università Federiciana di Cosenza. Nel 2014 vincitore del Doctoralia Awards quale miglior Urologo Andrologo d’Italia , nel 2018 Vincitore del Mio Dottore Awards quale miglior Urologo Andrologo d’Italia.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome