L’ipertensione precoce rende il cervello vulnerabile alla demenza

tagmedicina,cervello

L’età alla diagnosi di ipertensione è associata alle dimensioni del cervello: chi l’ha avuta prima dei 55 anni ha in media una riduzione del volume rispetto ai normotesi, ancor più accentuata in chi ha avuto la diagnosi in età giovanile. Parallelamente, hanno un maggior rischio di andare incontro a forme di demenza, che per gli ipertesi diagnosticati tra i 35 e i 44 anni sarebbe del 61% superiore rispetto ai coetanei normotesi, considerando solo i 10 anni successivi. È quanto emerge da uno studio appena pubblicato su Hypertension da Mingguang He e colleghi dell’Università di Melbourne, in Australia, che ipotizzano che un tempestivo controllo della pressione possa avere una funzione preventiva.

“L’ipertensione è molto comune nelle persone di mezza età (45-64 anni), e l’insorgenza precoce sta diventando più comune” spiega He. “Anche se è già nota un’associazione tra ipertensione, salute del cervello e demenza in età avanzata, finora non si sapeva in che modo l’età di insorgenza potesse agire su questa associazione”. I ricercatori hanno analizzato i dati della UK Biobank, che contiene informazioni anonimizzate sulla salute di circa mezzo milione di volontari britannici, e per determinare il volume del cervello hanno usato le risonanze magnetiche effettuate su 11.399 soggetti con ipertensione diagnosticata in età diverse e su 11.399 controlli simili in tutto tranne che per la diagnosi di ipertensione. Quanto alla demenza, il confronto è stato fatto seguendo per un follow-up medio di 12 anni 124.053 soggetti ipertesi e altrettanti controlli con pressione nella norma, e ha rilevato che il rischio di demenza per qualsiasi causa era significativamente maggiore (61%) tra chi era iperteso già prima dei 44 anni.

Hypertension 4 Oct 2021 https://doi.org/10.1161/HYPERTENSIONAHA.121.17608
https://www.ahajournals.org/doi/10.1161/HYPERTENSIONAHA.121.17608

 

CONDIVIDI

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome