Nascite, per algoritmo in crescita nell’estate 2021: stime da cartelle elettroniche

«L'influenza della pandemia di Covid-19 sui tassi di fertilità è stata suggerita dalla stampa, soprattutto basandosi sulla diminuzione documentata dei tassi di fertilità e gravidanza durante i precedenti importanti cambiamenti sociali ed economici»

tagmedicina,nascite

I risultati di uno studio di coorte pubblicato su Jama Network Open e basato sulla sorveglianza delle cartelle elettroniche ha rilevato un calo iniziale delle nascite associato ai cambiamenti sociali della pandemia di Covid-19 e ha previsto invece un aumento del volume delle nascite per l’estate 2021. «L’influenza della pandemia di Covid-19 sui tassi di fertilità è stata suggerita dalla stampa, soprattutto basandosi sulla diminuzione documentata dei tassi di fertilità e gravidanza durante i precedenti importanti cambiamenti sociali ed economici» spiega Molly Stout, dell’University of Michigan, Ann Arbor, autrice principale del lavoro.

Utilizzando modelli di proiezione basati su registri sanitari elettronici in un grande centro medico universitario degli Stati Uniti, i ricercatori hanno stimato i cambiamenti nella gravidanza e nei tassi di natalità prima e dopo i lockdown. L’esito primario analizzato era il numero di nuovi episodi di gravidanza avviati all’interno del sistema sanitario e l’uso di tali episodi per proiettare i volumi di nascita. Le potenziali ragioni delle variazioni dei volumi, tra cui ritardi nell’avvio delle cure prenatali, interruzioni nei servizi di endocrinologia riproduttiva e infertilità e tassi di natalità pretermine, sono state valutate considerando i volumi storici delle gravidanze dal 2017. Gli esperti hanno osservato un numero in costante aumento di episodi di gravidanza durante il periodo di studio, passando da 4.100 gravidanze nel 2017 a 4.620 nel 2020. È stata osservata una riduzione del 14% degli episodi di gravidanza dopo l’inizio del lockdown per la pandemia di Covid-19, ma la modellizzazione prospettica delle gravidanze attualmente suggerisce che è possibile anticipare un aumento del volume delle nascite nell’estate del 2021. Secondo gli autori, studi futuri potranno valutare ulteriormente come monitorare i cambiamenti di volume degli episodi di gravidanza e proiettare i tassi di natalità in tempo reale durante i principali eventi sociali. «La pianificazione anticipata dei tassi di natalità è importante per i sistemi sanitari e le agenzie governative per stimare con precisione le dimensioni dell’economia e modellare le popolazioni che lavorano e che invecchiano, e abbiamo dimostrato che è fattibile utilizzare le cartelle elettroniche per queste analisi» conclude Stout.

JAMA Network Open 2021. Doi: 10.1001/jamanetworkopen.2021.11621
http://doi.org/10.1001/jamanetworkopen.2021.11621

 

CONDIVIDI

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome