La dieta keto quando e perché farla

Come tutte le diete non ipocaloriche e che rispettano la dieta equilibrata, devono però essere supportate dall’aiuto di un professionista, che provveda all’integrazione giusta evitando effetti collaterali.

tagmedicina,dieta

La chetogenica come volgarmente viene nominata è una dieta che riduce drasticamente il consumo di zuccheri nella dieta, aumentando invece il consumo di proteine e grassi.

Lo scopo di questo disequilibrio delle proporzioni dei macronutrienti serve a costringere l’organismo a utilizzare i grassi come fonte di energia.

Il processo di chetosi chiamato così perché porta alla formazione di corpi chetonici, si raggiunge dopo un paio di giorni dalla partenza.

Come tutte le diete non ipocaloriche e che rispettano la dieta equilibrata, devono però essere supportate dall’aiuto di un professionista, che provveda all’integrazione giusta evitando effetti collaterali.

Il successo della chetogenica serve soprattutto a persone che hanno bisogno di perdere peso in modo più veloce per stimolarne il proseguimento, ma sicuramente dopo un periodo di breve durata o a cicli, bisogna assolutamente ritornare sull’assunzione dei macronutrienti in modo equilibrato.

E ricordiamo che se un professionista vi costa tanto, non averlo consultato vi costa anche di più!!!!

 

CONDIVIDI
Dott.ssa Silvana Di Martino
Silvana Di Martino e ‘ nata a Napoli il 6 luglio del 1970 ed ha conseguito la laurea in Scienze Biologiche presso l’Università Federico II di Napoli. Dottore di ricerca in patologia clinica, inizia il suo percorso nel 1997 presso Cirio ricerche “produzione di latte delattosato per soggetti intolleranti al lattosio “ per il C.N.R di Napoli. Dal 2003 presso l’Istituto Tumori Pascale di Napoli ed in collaborazione con Crom e CNR di Avellino fa ricerca per il melanoma e per indagini epidemiologiche sulla nutrizione . Dal 2006 esercita la professione di libero professionista nel settore della nutrizione presso il centro Nutrizione&Benessere sito in Casoria alla Via Leonardo Da Vinci 32 , dove da direttore di estetica esercita un programma di completamento estetico a quello nutrizionale e di ricerca. Collabora attivamente per l’esame dello Stress Ossidativo con la Federico II di Napoli “Monte Sant’Angelo”, anche nello svolgere convegni e seminari tecnici .

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome