Varici: gambe perfette con la chirurgia “gentile”

Tagmedicina, varici

 

Le varici  sono tra i problemi più diffusi – soprattutto tra le donne – e tra i più detestati, anche quando si tratta solo di una questione estetica.

Oltre alla ereditarietà altri fattori concomitano nel provocare la malattia, esempio stile di vita sedentaria, sovrappeso o la gravidanza. Il quadro clinico può arrivare fino a forme più gravi con sviluppo di eccessivi gonfiori, infiammazioni della cute e le ulcerazioni.

Tuttavia non c’è un solo trattamento universalmente valido, come erroneamente ritenuto, ma in questo settore della Medicina la cura è  molto personalizzata.

Se per secoli la tendenza è stata di asportare le varici, oggi, invece, l’attenzione si è spostata su soluzioni conservative delle vene , mediante terapie – sclerosante oppure chirurgica, ma pur sempre mini invasive, eseguibili  ambulatoriamente  in  anestesia  locale (non spinale) , senza  ricovero né  immobilizzazioni. L’obiettivo è in ogni caso la cura del circolo venoso senza asportare safene.

 

CONDIVIDI
Dott. Luca De Siena
Laureato con lode in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Bologna nel 1989 e nello stesso anno è stato abilitato con lode all'esercizio della professione di medico chirurgo. Si è specializzato, conseguendo anche borsa di studio ministeriale, in Chirurgia Generale con il massimo dei voti presso la II Scuola dell'Università di Bologna. Il Dott. De Siena si è perfezionato in Flebologia Conservativa, seguendo corsi annuali presso l'Università di Perugia nel 1999, infatti esegue attività diagnostica e Terapia Chirurgica in Flebologia Conservativa. È stato Docente a contratto di Flebologia Conservativa presso la Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Successivamente ha ricoperto 4 incarichi di Docenza in "Patologia Chirurgica" presso la Scuola per Infermieri ed ha lavorato, come assistente medico della Divisione di Chirurgia Generale, presso la Casa di Cura Convenzionata Prof. E. Montanari per 14 anni. Il Dott. De Siena dedica quasi tutta la sua attività lavorativa all’inquadramento diagnostico ed al trattamento medico e/o chirurgico di patologie circolatorie venose. Più recente invece è la sua attività in Medicina Rigenerativa con utilizzo del Gel Piastrinico e di cellule staminali per la biorivitalizzazione tissutale. Istruzione e Formazione • Laurea in Medicina e Chirurgia presso Università degli Studi di Bologna in data 28/05/89 • Specializzazione in Chirurgia Generale presso Università degli Studi di Bologna in data 03/11/94 • Corso annuale di Chirurgia Conservativa Emodinamica in Flebologia seguito presso l'Università di Perugia nel 1999 Altre Informazioni Il Dott. Luca De Siena è autore di pubblicazioni su vari argomenti strettamente chirurgici: Coledocotomia con o senza tubo di Kehr nella litiasi biliare, Addome acuto chirurgico nell'anziano, Utilità dell'esame Doppler e Color doppler nella torsione acuta del testicolo, Gravidanza e feocromocitoma, Il morbo di Crohn dell'appendice: una rara entità nosologica. Ha pubblicato, su riviste non scientifiche, articoli su Chirurgia della varici, Sindrome della classe economica, Gravidanza e varici, La gamba gonfia, Teleangiectasie ed SOS Flebite, Drenaggio Linfatico Manuale in Flebologia e Linfologia, Medicina rigenerativa: utilizzo del gel pastrinico per la cura delle Ulcere cutanee. È stato relatore in numerosi Congressi di rilievo in ambito flebologico. Ha partecipato a svariati corsi di aggiornamento e perfezionamento, convegni, workshop e seminari nazionali ed internazionali. Ha conseguito il brevetto all’Emergenza Territoriale nella Regione Emilia Romagna che gli ha permesso di svolgere anche attività medica di Primo Soccorso in ambito Traumatologico Sportivo, per diversi anni, presso l’Autodromo Internazionale Santamonica a Misano Adriatico (Rn).

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome