Come affrontare il glaucoma agli occhi, cause, cura e il laser SLT per il trattamento.

Ne parla il dottor Andrea Venè, consulente in Oculistica alla Villa Maria di Rimini

Tagmedicina, glaucoma

Dopo i 45 anni è sempre meglio fare attenzioni agli occhi, tenerli sotto controllo costantemente per evitare malattie alcune delle quali insidiose ed invalidanti. Tra queste c’è sicuramente il glaucoma.

Recentemente il dottor Andrea Venè, consulente in Oculistica all’ospedale privato accreditato Villa Maria di Rimini, ne ha parlato pubblicamente attraverso la newsletter interna al plesso.

Dottor Venè, che cos’è il glaucoma?

E’ un danno al nervo ottico. Ci sono due tipi di glaucoma: il più diffuso è quello silenzioso ad angolo aperto, il più acuto è invece ad angolo chiuso

Cause?

L’occhio contiene l’umor acqueo, liquido salino che riempie lo spazio tra la cornea ed il cristallino. La quantità di liquido in entrata deve essere identica alla quantità in uscita. Se il deflusso è ostruito si verifica l’aumento della pressione dell’occhio che col tempo danneggia il nervo ottico

E allora cosa succede?

Le fibre del nervo ottico tendono gradualmente ad atrofizzarsi e da una visione nitida si arriva ad una visione tubolare, come se si guardasse attraverso il buco della serratura. L’aggravarsi di tale situazione può portare alla cecità.

I sintomi?

Di particolari non ce ne sono. Se c’è familiarità e in caso di miopia elevata è sempre meglio farsi visitare dopo i 45 anni. Un sintomo è quello di non vedere bene ai lati, ma questo significa che la malattia è già in fase avanzata

Quali sono gli esami da fare?

Il percorso inizia con una visita oculistica a cui segue l’esame dei campi visivi, OCT, Pachimetria corneale che sono programmati a lungo periodo. Questo perché la diagnosi non è sempre immediata.

Terapie possibili?

Uno o più colliri fino a quando la pressione dell’occhio non si stabilizza oppure l’intervento chirurgico. La novità è rappresentata dal Laser SLT che ha la capacità di intervenire nel deflusso dell’umor acqueo e riaprire i canali che permettono il drenaggio. Nel 70% dei casi dà buoni risultati. In Italia si usa da circa cinque anni e da circa uno è disponibile anche a Villa Maria di Rimini

CONDIVIDI
Dott. Andrea Venè
Il Dott. Andrea Venè è nato ad Ancona il 10 novembre del 1969. Svolge la propria attività a Villa Maria dal 2000. Si laurea all'Università di Ancona nel 1995 e presso la stessa nel 1999 si Specializza in Oftalmologia. Attualmente a Villa Maria di Rimini svolge un articolata attività ambulatoriale che prevede visite, diagnostica ed interventi laser SLT per le patologie del glaucoma.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome