La depressione, i sintomi, come riconoscerla e affrontarla

Generalmente chi presenta i sintomi della depressione mostra e prova frequenti e intensi stati di insoddisfazione e tristezza e tende a non provare piacere nelle comuni attività quotidiane.

Tagmedicina, La depressione

La depressione è una malattia della mente, definita disturbo dell’umore. I sintomi possono essere diversi, ed avere una durata di almeno sei mesi , tra cui:

  1. Dormire molto oppure dormire poco
  2. Avere poche energie
  3. Sentirsi sempre stanchi
  4. Nutrire sentimenti di colpa
  5. Avere difficoltà a concentrarsi
  6. Avere difficoltà a prendere decisioni
  7. Pensieri di morte
  8. Predita di appetito o aumento dell’appetito
  9. Irrequietezza o nervosismo
  10. Rallentamento psicomotorio

E’ importante che si conoscano i sintomi così da poter prendere in carico il soggetto depresso. E’ un errore comune pensare che ce la si possa fare da soli contro la depressione e che basta tirarsi un po’ su. La depressione è una psicopatologia molto invalidante che mina la quotidianità e rende il soggetto che ne soffre privo di strategie per farvi fronte. Chi soffre di depressione tende a non interessarsi al proprio aspetto fisico, alla cura della casa, dell’igiene personale, a non trovare un motivo valido per fare le cose. Non prova alcun tipo di piacere dalle attività e prova un senso di profonda tristezza. Tipico di questa patologia può essere il rallentamento psicomotorio. Il supporto psicologico o la psicoterapia dovrebbe essere sempre consigliati per avere maggiori possibilità di remissione dei sintomi. E’ importante sapere che, soprattutto nella persona anziana, la depressione si può manifestare con sintomi psicosomatici ricorrenti. Tagmedicina, la depressioneAnche nei bambini possono essere maggiormente presenti i sintomi psicosomatici. Se si avesse qualche dubbio circa un proprio familiare sarebbe meglio contattare uno specialista e presentargli la situazione così da ricevere supporto immediato. Le persone con depressione possono tendere ad avere una visione pessimistica della vita, a non rappresentarsi il futuro e vivere un senso costante di inadeguatezza e sentimenti di colpa. Anche il suicidio può essere un pensiero presente e per questo motivo è importante che non vengano lasciati soli. Una buona collaborazione tra medico di base e psicologo può favorire l’aumento delle segnalazioni di pazienti che soffrono di disturbi dell’umore ed una presa in carico più olistica che tenga conto degli aspetti psicologici, sociali e fisici del disturbo. Non è infrequente che chi soffre di depressione tenda ad utilizzare sostanze, cibo o ad avere altri tipi di dipendenze come rimedio “fatto in casa” verso il disturbo.

CONDIVIDI
Dott.ssa Licia Negrini
Specializzata in psicoterapia sistemico-relazionale, la Dott.ssa Negrini Licia ha conseguito la specializzazione presso l’Istituto di Psicoterapia Sistemico relazionale I.S.C.R.A di Modena ed è iscritta all’Ordine degli Psicologi della Regione Emilia Romagna. Si è laureata presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna e svolge attività di libero professionista di Psicoterapia in ambito individuale, di coppia, familiare e di gruppo. E’ autrice di articoli di divulgazione scientifica on-line presso la rivista Tagmedicina. E’ specializzata nel sostegno alla coppia ed alle famiglie dopo la perdita di un figlio, aborto, interruzione volontaria di gravidanza, infertilità di coppia, lutto complesso e nuove gravidanze dopo una perdita. Si occupa inoltre di dipendenze patologiche tra cui le ludopatie, le nuove dipendenze da internet ed il gioco d’azzardo patologico. Lavora nella negoziazione dei conflitti familiari e per la genitorialità condivisa nella separazione. Lavora con gli adolescenti e le loro famiglie nelle difficoltà del cambiamento del ciclo vitale ed offre consulenza e supervisione agli insegnanti per prevenire il bullismo, le ludopatie, l’isolamento sociale e le problematiche legate all’adolescenza. Si occupa inoltre di disturbi neurodegenerativi della terza età per offrire consulenza e sostegno alle persone con Alzheimer e demenze ed alle loro famiglie per migliorare la qualità della vita ed il benessere percepito. Svolge training di stimolazione della memoria e prevenzione alle demenze.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome