Gluten-free: la nuova moda a tavola

Sempre più persone non celiache stanno orientandosi verso uno stile nutrizionale che prevede il forte se non unico consumo di cereali.

Questa abitudine oltre che poco economica sembrerebbe anche decisamente dannosa soprattutto per chi è diabetico o è a rischio di diventarlo (chi soffre di sindrome metabolica).

Una ricerca condotta da un gruppo di ricercatori dell’Università di Harvard di Boston in Massachusetts ha concluso che “le persone senza malattia celiaca dovrebbero limitare il consumo di prodotti privi di glutine in un’ottica di prevenzione delle malattie croniche, soprattutto il diabete di tipo 2”. Questo in quanto molto spesso gli alimenti gluten free contengono meno nutrienti e soprattutto meno fibre.

Sono proprio le fibre che ingerite in giusta quantità nel nostro intestino controllano l’assorbimento dei carboidrati evitando di esporci, così, a dei pericolosi picchi glicemici che sono il vero rischio nella patogenesi del diabete e della obesità con tutti i conseguenti rischi cardiovascolari.

E’ da sottolineare come lo studio sia molto autorevole in quanto è stato condotto su di un gruppo di circa 200.000 persone osservate per trenta anni (lo studio è iniziato nel 1984).

Risultati di tale studio hanno osservato che chi consumava più glutine presentava il 13% in meno di rischio di contrarre diabete per cui i ricercatori hanno concluso che un regime nutrizionale che prevedesse, in persone non celiache, un apporto protratto di alimenti privi di glutine esporrebbe queste persone ad un maggiore rischio di sviluppo di diabete di tipo 2 rispetto ad un regime tradizionale con cereali non privati della parte cruscale.

CONDIVIDI
Dott. Marco Casadei
Si è laureato in Medicina e Chirurgia all'Università di Bologna nel 1990. Specializzato a Bologna nel 1994 in Medicina del Lavoro. Ha conseguito un Master in "Bioetica Generale e Clinica" nel 2006 all'Università Politecnica delle Marche di Ancona. Nel 2016 ha conseguito un Master in "Nutrizione umana" a Roma con il Prof. Eugenio del Toma. Attualmente lavora come Medico di Famiglia a Bellaria Igea Marina (RN) e come Medico del Lavoro libero professionista.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome