Come crescere in autostima

La psicoterapia cognitivo comportamentale aiuta le persone a migliorare il giudizio su se stesse in tempi brevi

Vivere meglio, fare scelte più consapevoli, raggiungere i propri scopi di vita: ecco la psicoterapia cognitivo comportamentale. Si tratta di un ottimo trattamento psicologico per la cura dell’ansia, della depressione, dei disturbi del comportamento alimentare, delle dipendenze da sostanze, delle problematiche di natura sessuale e di altri disagi.

Il funzionamento della mente influisce sul corpo e viceversa. Vi è un legame strettissimo tra i due che, se trascurato, può trasformarsi in sofferenza, malattia e profondo disagio.

Ognuno di noi ha una modalità di pensare e di agire che possono produrre malessere. Spesso non siamo consapevoli delle nostre abitudini dannose. Molti strumenti che le persone utilizzano per risolvere i problemi conducono in una trappola che crea sofferenza.

La psicoterapia cognitivo comportamentale ha lo scopo di individuarli per poi imparare a lasciarli andare. Lo scopo è aiutare i pazienti a migliorare la qualità della propria vita, soprattutto quando trascorrono molto tempo assorti in pensieri dannosi ed inutili sul passato o sul futuro.

Lo psicoterapeuta suggerisce al paziente strategie, azioni efficaci, abilità per liberarsi da difficoltà che possono esser presenti anche da molto tempo. Lo aiuta a far emergere i desideri più profondi per una vita ricca e significativa che serviranno a guidarlo verso il cambiamento, a indicargli la direzione, proprio come una bussola interiore.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome