Resveratrolo per curare la infertilità maschile causata dal fumo

È stata studiata la capacità del resveratrolo di invertire il danno riproduttivo nella prole maschile adulta

tagmedicina, resveratrolo

 La nicotina porta a cambiamenti riproduttivi che culminano nell’infertilità e subfertilità maschile. Il resveratrolo, un polifenolo, è un modulatore biologico. La proteina Sirtuin 1 (SIRT1) può agire positivamente sulla riproduzione maschile e la sua espressione può essere influenzata dalla nicotina e modulata dal resveratrolo.

È stata studiata la capacità del resveratrolo di invertire il danno riproduttivo nella prole maschile adulta, che è stata esposta alla nicotina durante la fase intrauterina e l’allattamento al seno.

 Sono stati stabiliti quattro gruppi con figli maschi nati da femmine di ratto esposte e non esposte alla nicotina durante la gravidanza e l’allattamento. Quarantotto ratti Wistar maschi sono stati distribuiti in quattro gruppi: controllo fittizio (SC), resveratrolo (R), nicotina (N) e nicotina + resveratrolo (NR). Le femmine di ratto della prole N e NR sono state esposte alla nicotina (2 mg/kg/giorno) durante la gravidanza e l’allattamento utilizzando una minipompa impiantata per via sottocutanea. La prole dei gruppi R e NR ha ricevuto resveratrolo (300 mg/kg di peso corporeo, sonda gastrica) per 63 giorni dalla pubertà. A 114 giorni di età, i ratti maschi sono stati soppressi.

 La nicotina non ha alterato il peso corporeo, la biometria degli organi riproduttivi o i parametri quantitativi spermatici della prole adulta ma ha causato un evidente peggioramento di tutti i parametri qualitativi degli spermatozoi studiati. Il trattamento quotidiano con resveratrolo dalla pubertà fino all’età adulta ha migliorato significativamente tutti i parametri qualitativi dello sperma, portando alcuni di essi vicino ai valori di controllo. Il resveratrolo ha anche migliorato l’integrità morfologica e l’espressione di SIRT1 nell’epitelio seminifero della prole esposta alla nicotina.

 Il resveratrolo ha invertito il danno riproduttivo maschile causato dalla nicotina. La nicotina attraversa la membrana sangue-placentare ed è presente nel latte materno delle madri che fumano. Il resveratrolo ha ripristinato i parametri riproduttivi alterati nella prole adulta di sesso maschile che era stata esposta alla nicotina durante la vita intrauterina e l’allattamento al seno. L’azione modulante epigenetica del resveratrolo può essere coinvolta in questa reversione del danno da nicotina. Il resveratrolo può essere un candidato promettente da studiare per quanto riguarda le strategie adiuvanti nel trattamento dell’infertilità maschile.

CONDIVIDI
Prof. Andrea Militello, Urologo/Andrologo
Laurea in “Medicina e Chirurgia" conseguita nel luglio 1991 con votazione di 110/110 e lode presso l’Universita’ degli Studi di Roma “La Sapienza”, discutendo la tesi sperimentale: ”Chemioterapia endocavitaria con epidoxorubicina e interferone per via sistemica nella profilassi dei tumori superficiali della vescica”. Nel novembre 1996 ha conseguito la specializzazione in Urologia con votazione di 70/70 e lode presso il Dipartimento di Urologia “U. Bracci” del Policlinico “Umberto I” di Roma discutendo la tesi sperimentale: ”L’ecografia trans rettale, il PSA ed il PSAD. Tre metodiche a confronto nella diagnostica del carcinoma della prostata”. Nel 2014 conseguimento di Master di II livello in Andrologia ,implantologia e chirurgia protesica. Nel 2016 conseguimento Master di secondo livello in Seminologia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Dal 2018 revisore delle riviste scientifiche Central European Journal of Urology , Hormone and Metabolic Research Journal. Dal 2018 libero docente presso l’Università Federiciana di Cosenza. Nel 2014 vincitore del Doctoralia Awards quale miglior Urologo Andrologo d’Italia , nel 2018 Vincitore del Mio Dottore Awards quale miglior Urologo Andrologo d’Italia.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome