Testosterone, dopamina e comportamenti sessuali.

La dopamina facilita il comportamento sessuale maschile in numerose specie e viene rilasciata prima e/o durante l'accoppiamento in tre sistemi neurali integrativi.

tagmedicina,dopamina

Gli ormoni steroidei innescano i circuiti neurali per il comportamento sessuale, in parte regolando enzimi, recettori o altre proteine ​​che influenzano la funzione dei neurotrasmettitori.

La dopamina facilita il comportamento sessuale maschile in numerose specie e viene rilasciata prima e/o durante l’accoppiamento in tre sistemi neurali integrativi.

  • Il sistema nigrostriatale migliora la prontezza a rispondere

  • il sistema mesolimbico promuove molti comportamenti appetitivi

  • l’area preottica mediale (MPOA) contribuisce alla motivazione sessuale, ai riflessi genitali e alla copulazione.

Gli autori di un interessante lavoro eseguito sulle cavie hanno riportato una relazione coerente tra il rilascio di dopamina precopulatorio nell’MPOA, quando una femmina in estro era dietro una barriera perforata, e la capacità di copulare dopo che la barriera è stata rimossa.

Il testosterone precocemente, ma non simultaneo, era necessario per la risposta dopaminergica precopularia e per la copulazione.

Il deficit nel rilascio di dopamina MPOA nei castrati è stato osservato in condizioni basali e nel contesto sessuale.

Tuttavia, la dopamina nel tessuto dei castrati era più alta che nei maschi intatti.

Poiché i livelli tissutali rappresentano principalmente un neurotrasmettitore immagazzinato, la dopamina sembrava essere stata sintetizzata normalmente, ma non veniva rilasciata.

 L’anfetamina ha indotto un maggiore rilascio di dopamina nei castrati, suggerendo ancora una volta un eccessivo accumulo di dopamina.

 Il rilascio ridotto può derivare da una ridotta attività dell’ossido nitrico sintasi nell’MPOA dei castrati.

Un marcatore per questo enzima ha mostrato un’attività inferiore nei castrati rispetto ai maschi intatti.

 Infine, il blocco dell’ossido nitrico sintasi nei maschi intatti ha bloccato il rilascio di dopamina indotto dalla copulazione nell’MPOA.

Pertanto, un mezzo con cui il testosterone può promuovere l’accoppiamento è sovraregolando la sintesi di ossido nitrico nell’MPOA, che a sua volta aumenta il rilascio di dopamina.

 

CONDIVIDI
Dott. Andrea Militello, Urologo/Andrologo
Laurea in “Medicina e Chirurgia" conseguita nel luglio 1991 con votazione di 110/110 e lode presso l’Universita’ degli Studi di Roma “La Sapienza”, discutendo la tesi sperimentale: ”Chemioterapia endocavitaria con epidoxorubicina e interferone per via sistemica nella profilassi dei tumori superficiali della vescica”. Nel novembre 1996 ha conseguito la specializzazione in Urologia con votazione di 70/70 e lode presso il Dipartimento di Urologia “U. Bracci” del Policlinico “Umberto I” di Roma discutendo la tesi sperimentale: ”L’ecografia trans rettale, il PSA ed il PSAD. Tre metodiche a confronto nella diagnostica del carcinoma della prostata”. Nel 2014 conseguimento di Master di II livello in Andrologia ,implantologia e chirurgia protesica. Nel 2016 conseguimento Master di secondo livello in Seminologia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Dal 2018 revisore delle riviste scientifiche Central European Journal of Urology , Hormone and Metabolic Research Journal. Dal 2018 libero docente presso l’Università Federiciana di Cosenza. Nel 2014 vincitore del Doctoralia Awards quale miglior Urologo Andrologo d’Italia , nel 2018 Vincitore del Mio Dottore Awards quale miglior Urologo Andrologo d’Italia.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome