YS-10 un flavonoide di sintesi sperimentale, per ripristinare l’erezione che non risponde ai farmaci attuali  

Un recente studio che riporto ha voluto indagare l'effetto terapeutico e il possibile meccanismo d'azione di YS-10, un nuovo composto flavonoide

tagmedicina,flavonoide

È stato dimostrato che l’icariside II (ICA II), un monomero flavonoide attivo, ripristina la disfunzione erettile post-prostatectomia nei ratti; tuttavia, l’alto costo di estrazione da piante naturali limita l’applicazione dell’ICA II.

Un recente studio che riporto ha voluto indagare l’effetto terapeutico e il possibile meccanismo d’azione di YS-10, un nuovo composto flavonoide, che è stato progettato e sintetizzato sulla base della struttura di ICA II, in un modello di ratto di lesione del nervo cavernoso.

Otto dei 32 ratti Sprague-Dawley maschi adulti sono stati selezionati come gruppo di controllo normale (NC) e hanno ricevuto il trattamento con veicolo. I restanti ratti sono stati sottoposti a danno del nervo cavernoso bilaterale (BCNI) e randomizzati in tre gruppi: gruppo BCNI, gruppo BCNI + ICA II (2,5 mg/kg/giorno) e gruppo BCNI + YS-10 (2,5 mg/kg/giorno ). La procedura totale è durata 21 giorni, seguita da un periodo di washout di 3 giorni. Tutti gli animali sono stati valutati per la funzione erettile e i tessuti sono stati raccolti per le analisi istopatologiche.

È stato osservato che nel gruppo YS-10, il rapporto tra pressione intracavernosa (ICP) e pressione arteriosa media (MAP) e l’area sotto la curva ICP/MAP erano effettivamente migliorati. L’ICP/MAP massimo è aumentato del 30% nel gruppo YS-10 (0,86 ± 0,085) rispetto al gruppo BCNI (0,66 ± 0,058), che è vicino all’82% del gruppo NC (1,05 ± 0,033). I cambiamenti istopatologici hanno dimostrato una riduzione significativa dell’atrofia della muscolatura liscia, della deposizione di collagene e della disfunzione endoteliale e neurale dopo il trattamento con YS-10, che non hanno differenze statistiche rispetto al gruppo ICA II. Inoltre, nei gruppi di trattamento sono stati osservati alti livelli di espressione proteica di -catenina e ciclina D1.

Conclusione

YS-10, un nuovo composto flavonoide di sintesi , potrebbe migliorare efficacemente la disfunzione erettile alleviando i disturbi patologici; questo effetto può associarsi alla sovraregolazione della -catenina e della ciclina D1 nella via di segnalazione di Wnt.

 

CONDIVIDI
Prof. Andrea Militello, Urologo/Andrologo
Laurea in “Medicina e Chirurgia" conseguita nel luglio 1991 con votazione di 110/110 e lode presso l’Universita’ degli Studi di Roma “La Sapienza”, discutendo la tesi sperimentale: ”Chemioterapia endocavitaria con epidoxorubicina e interferone per via sistemica nella profilassi dei tumori superficiali della vescica”. Nel novembre 1996 ha conseguito la specializzazione in Urologia con votazione di 70/70 e lode presso il Dipartimento di Urologia “U. Bracci” del Policlinico “Umberto I” di Roma discutendo la tesi sperimentale: ”L’ecografia trans rettale, il PSA ed il PSAD. Tre metodiche a confronto nella diagnostica del carcinoma della prostata”. Nel 2014 conseguimento di Master di II livello in Andrologia ,implantologia e chirurgia protesica. Nel 2016 conseguimento Master di secondo livello in Seminologia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Dal 2018 revisore delle riviste scientifiche Central European Journal of Urology , Hormone and Metabolic Research Journal. Dal 2018 libero docente presso l’Università Federiciana di Cosenza. Nel 2014 vincitore del Doctoralia Awards quale miglior Urologo Andrologo d’Italia , nel 2018 Vincitore del Mio Dottore Awards quale miglior Urologo Andrologo d’Italia.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome