Testosterone enantato per via sottocutanea

I pazienti sono stati valutati in una visita pre-terapia prima di ricevere SCTE-AI e rivalutati 6 settimane dopo l'inizio del trattamento.

tagmedicina,Testosterone

Un autoiniettore sottocutaneo di testosterone enantato (SCTE-AI) è stato recentemente approvato dalla Food and Drug Administration per la terapia sostitutiva settimanale del testosterone (TRT) somministrata al paziente. Da gennaio 2019 a ottobre 2019, 110 uomini ipogonadici sono stati trattati con SCTE-AI in due istituti. I pazienti sono stati valutati in una visita pre-terapia prima di ricevere SCTE-AI e rivalutati 6 settimane dopo l’inizio del trattamento. I pazienti con una storia di cancro alla prostata sono stati esclusi. Durante le visite cliniche sono stati raccolti livelli sierici minimi di testosterone totale (TT), estradiolo (E2), antigene prostatico specifico (PSA) ed ematocrito (HCT). La flebotomia terapeutica è stata raccomandata per HCT > 54% e il trattamento è stato interrotto per aumenti significativi del PSA e per eventi avversi correlati al trattamento. I valori di ciascuna visita sono stati confrontati con un’analisi univariata. 110 pazienti hanno completato le 6 settimane di osservazione con un’età media di 40,3 (DS: 10,5). Il TT è aumentato significativamente da 246,6 ng / dL (SD: 113,3) prima della terapia a 538,4 ng / dL (SD: 209,3) a 6 settimane (p <0,001). Dopo la terapia, 101/110 (91,8%) dei pazienti avevano TT > 300 ng/dL. Nessun paziente aveva HCT> 54%. 74 pazienti (70,5%) hanno avuto un aumento del PSA con solo 3 (2,9%) che hanno registrato un aumento> 1,0 ng / dL. C’è stato un aumento significativo del PSA medio da 1,07 ng / dL (DS: 0,8) prima della terapia a 1,18 ng / dL (DS: 0,9) a 6 settimane (p = 0,01). Un paziente ha subito l’interruzione immediata del trattamento dopo la diagnosi di cancro alla prostata. Questo è il più ampio profilo di sicurezza ed efficacia non sponsorizzato dall’industria dell’applicazione SCTE-AI nelle cliniche di urologia. Dopo 6 settimane di osservazione, i livelli di TT sono aumentati significativamente senza segnalazioni di eventi avversi. SCTE-AI è un sistema di consegna alternativo sicuro ed efficace di TRT.

CONDIVIDI
Prof. Andrea Militello, Urologo/Andrologo
Laurea in “Medicina e Chirurgia" conseguita nel luglio 1991 con votazione di 110/110 e lode presso l’Universita’ degli Studi di Roma “La Sapienza”, discutendo la tesi sperimentale: ”Chemioterapia endocavitaria con epidoxorubicina e interferone per via sistemica nella profilassi dei tumori superficiali della vescica”. Nel novembre 1996 ha conseguito la specializzazione in Urologia con votazione di 70/70 e lode presso il Dipartimento di Urologia “U. Bracci” del Policlinico “Umberto I” di Roma discutendo la tesi sperimentale: ”L’ecografia trans rettale, il PSA ed il PSAD. Tre metodiche a confronto nella diagnostica del carcinoma della prostata”. Nel 2014 conseguimento di Master di II livello in Andrologia ,implantologia e chirurgia protesica. Nel 2016 conseguimento Master di secondo livello in Seminologia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana. Dal 2018 revisore delle riviste scientifiche Central European Journal of Urology , Hormone and Metabolic Research Journal. Dal 2018 libero docente presso l’Università Federiciana di Cosenza. Nel 2014 vincitore del Doctoralia Awards quale miglior Urologo Andrologo d’Italia , nel 2018 Vincitore del Mio Dottore Awards quale miglior Urologo Andrologo d’Italia.

CONTATTA L'AUTORE DELL'ARTICOLO:

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome